Trentaquattro compagnie di navigazione si impegnano ad utilizzare a Venezia combustibili puliti, con un livello di zolfo estremamente basso.
Questo prevede l'accordo Venice Blue Flag 2016, firmato il 22/04 nella sede del Comune di Venezia, a Ca' Farsetti.
Le Compagnie si impegnano a far funzionare i motori principali ed ausiliari delle navi con combustibile con livelli di zolfo non superiore allo 0,1 % in fase di ormeggio,
durante la navigazione e per le fasi di manovra all'interno del porto di Venezia, dalla bocca di porto di Lido lungo i canali lagunari marittimi cittadini.
Una misura che anticipa quanto prevede la normativa, che, per i porti italiani, fissa una percentuale di zolfo inferiore dello 0,5% a partire dal 2020.

(Ansa)