Un sogno chiamato crociera

Un sogno chiamato Crociera

Che cos’è per voi un sogno? per me qualcosa di realizzabile, da trasformare in realtà e vivere fino in fondo. Provate a pensare ora ad una vacanza da sogno, quale sarebbe per voi quella ideale? Io la mia la descriverei così: vorrei qualcuno che mettesse al centro di ogni giornata le mie esigenze, vorrei poter aver il tempo di riposare senza dover rinunciare alla possibilità di conoscere posti nuovi e culture anche molto lontane e diverse dalla mia. Mi piacerebbe mangiare ogni giorni in un ristorante diverso, magari etnico o raffinato, o stuzzicare qualcosa al volo in un buffet particolare. Ovviamente la struttura per una vacanza da sogno non può che essere cinque stelle e mettermi a disposizione ogni giorno piscine normali ed idromassaggio, con un centro benessere all’avanguardia dove eventualmente concedermi qualche massaggio affidandomi alle mani di personale qualificato; mi piacerebbe avere la possibilità di andare in palestra senza lo stress quotidiano degli orari, e se decidessi durante le ferie di mettere la fatica da parte, mi piacerebbe tornare bambino concedendomi una partita con un simulatore di F1 o una partita a bowling o lasciarmi coinvolgere da una divertente ma discreta animazione. Vorrei avere la possibilità di stringere nuove amicizie, regalarmi una romantica serata a teatro, dopo una cena in un ristorante esclusivo un drink in qualche bar animato da musica dal vivo.Cosa altro aggiungere al sogno, se non svegliarsi guardando il mare dal letto pensando a quante cose potrò fare durante la giornata che mi aspetta, quanti posti potrò visitare in un giorno solo o semplicemente, decidere in che modo vorrò rilassarmi, magari senza far nulla e godendo del panorma tutto il giorno. Ecco questa è la mia vacanza ideale, ma il mio è un sogno facilmente realizzabile e si chiama Crociera! Lo so cosa state pensando: chissà quanto costa, non è vero che si vedono tante città in realtà non si vede nulla, e sei poi c’è il mare in tempesta io ho paura. Posso assicurarvi che vi sbagliate su ogni punto e vi spiego anche perchè. Grazie alla presenza di diverse compagnie, la concorrenza permette a tutti di prenotare delle cabine, magari giocando in anticipo come si fa anche per le altre strutture alberghiere, e strappare un prezzo ancora più conveniente, e se siete una famiglia numerosa non vi preoccupate, i bambini spesso non pagano la cabina o comunque non tutta la quota, dipende dall’età e dalla compagnia a cui vi affidate. Per quanto riguarda il tempo della permanenza in porto, oltre alla nuova strategia di cui si avvalgono le compagnie, che prevede una riduzione delle tappe a vantaggio della lunghezza di ogni sosta, potete comunque affidarvi alle escursioni ben organizzate che con un abile mordi e fuggi, affinato dalla lunga esperienza, avrete modo di cogliere l’essenziale di ogni tappa del vostro itinerario; se invece siete abili turisti, potrete sempre decidere cosa andare a vedere scegliendo di organizzare un’escursione fai da te ad ogni sosta. Per quanto riguarda la paura di incontrare mare in burrasca, ovviamente il periodo estivo riduce notevolmente questa possibilità, ma anche per una crociera invernale, le navi sono progettate al fine di assicurare la massima stabilità con ogni condizione metereologica, permettendo ai propri ospiti di godere sempre di una piacevolissima permanenza a bordo. Questi giganti del mare sono stati ideati in modo sicuro per permettere ai crocieristi di godere di giorni fantastici, concedendosi il lusso di vivere più vacanze in una, sono come degli enormi villaggi turistici che ci portano in giro per il mondo, dove il divertimento, il relax e l’attenzione per gli ospiti sono messi al primo posto, dove i dettagli sono curati nei particolari e la vacanza si confonde con il sogno. Lasciatevi travolgere dal mondo crocieristico e vi regalerete la grande opportunità di visitare il mondo in una vacanza…da sogno!

Copyright@Crocierista.com By Lele

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.